INFODIVISE > Esercito Italiano > Esercito: la Brigata “Folgore” ha partecipato in Canada all’ Annual International Airborne Commanders Conference (AIACC)

Esercito: la Brigata “Folgore” ha partecipato in Canada all’ Annual International Airborne Commanders Conference (AIACC)

0
esercito Brigata Folgore

NRT Photo: Caporal Marc-André Leclerc, Section Imagerie, Valcartier

Si è conclusa in Canada presso la Citadelle de Québec, storica sede del Circolo Ufficiali e del museo del 22e Régiment de l’Armée Canadienne, la 10^ edizione della Annual International Airborne Commanders Conference (AIACC), cui ha partecipato per l’Italia una rappresentanza della Brigata paracadutisti “Folgore”.

Il meeting annuale, che riunisce tutti i Comandanti delle Aviotruppe dei principali Paesi NATO, partner dell’Alleanza e dell’Unione Europea che danno vita alla cosiddetta Airborne Community, si inquadra nell’ambito di un consolidato programma di cooperazione e ha l’obiettivo di innalzare gli standard di interoperabilità e di integrazione multinazionale attraverso la condivisione a livello di Senior Leadership, di procedure di aviolancio di personale e di aviorifornimento, di processi di acquisizione di equipaggiamenti, mezzi e materiali, nonché dello sviluppo delle procedure operative tipiche delle Operazioni avioportate.

Nella 10^ edizione, cui erano presenti delegazioni di tredici Paesi (Belgio, Canada, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Grecia, Italia, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Spagna e USA), la discussione ha toccato le tematiche relative alla Prontezza Operativa delle unità paracadutisti nei moderni scenari di crisi, con particolare riferimento all’importanza delle Aviotruppe come unità ad elevata prontezza.

Brigata “Folgore”: scenari internazionali moderni

Gli scenari internazionali moderni, infatti, caratterizzati da un crescente livello d’incertezza e di imprevedibilità, impongono la necessità di sviluppare sempre più attività che permettano una costante condivisione di informazioni e la condotta di esercitazioni congiunte con i Paesi Alleati, al fine di poter disporre di risorse in grado di esprimere in tempi rapidi capacità operative efficaci, versatili e “full spectrum”, secondo il principio della massima integrazione pluriarma, interforze e multinazionale.

Per le sue caratteristiche di dinamicità, flessibilità e prontezza operativa, la Brigata paracadutisti “Folgore”, Grande Unità da Combattimento inquadrata tra le Forze Operative Nord, è tra gli strumenti a disposizione dell’Esercito per assicurare la capacità di risposta immediata della Difesa a situazioni di crisi e ad esigenze che richiedono di impiegare forze anche in località difficilmente raggiungibili.​

credit Photo: Caporal Marc-André Leclerc, Section Imagerie, Valcartier

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!