INFODIVISE > Aeronautica Militare > Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare: il Colonnello Sassara è il nuovo Comandante

Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare: il Colonnello Sassara è il nuovo Comandante

Aeronautica militare
Prima di leggere l'articolo lascia un "mi piace" alla nostra pagina Facebook per rimanere aggiornato sulle ultime notizie

Il colonnello Francesco Sassara è il nuovo comandante della Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare di Caserta. Nella mattinata di venerdì 15 luglio, nel piazzale dalla sede storica adiacente alla Reggia di Caserta, c’è stata la cerimonia del passaggio di consegne tra il comandante uscente, colonnello Roberto Impegno ed il subentrante. 

La cerimonia – a cui hanno partecipato tra gli altri il vicesindaco di Caserta Emiliano Casale, il presidente della Camera di Commercio Tommaso De Simone, il vescovo Pietro Lagnese e tutte le autorità civili, militari e religiose del territorio – è stata presieduta dal Generale di Squadra Aerea Silvano Frigerio, Comandante delle Scuole A.M./3^ Regione Aerea di Bari.

Il saluto del colonnello Impegno

Nel suo discorso di commiato, il colonnello Roberto Impegno ha ringraziato le Superiori Autorità per la fiducia accordatagli e tutti i rappresentanti delle istituzioni, dell’associazionismo e della società civile per l’eccezionale collaborazione e la vicinanza all’Istituto casertano durante l’intero periodo di comando, dal luglio 2020 al luglio 2022. Egli ha inoltre espresso riconoscenza al personale della Scuola Specialisti per l’impegno profuso e i traguardi raggiunti – “siete stati straordinari in questi due anni” – in una fase storica contrassegnata sia dalla pandemia che non ha fermato la missione istituzionale, le attività didattiche e le innovative progettualità in campo formativo dello storico istituto casertano che dalla grave crisi internazionale in Ucraina.

Quest’ultimo evento con le sue ripercussioni sul territorio locale in termini di accoglienza per i profughi ucraini, quasi esclusivamente donne e bambini, in fuga dalle zone di crisi ed in arrivo a Caserta e provincia, è stata l’ennesima occasione positivamente colta dal personale della Scuola Specialisti per esprimere il meglio di sé anche nel supporto alla comunità locale con il tempestivo allestimento di un hub di prima accoglienza e screening sanitario all’interno dell’Istituto, così come, durante la pandemia da Covid 19, dal lontano 3 dicembre 2020 e fino ad oggi, in collaborazione con l’Asl di Caserta, la Scuola ha ospitato e supportato un Drive Through per tamponi rinofaringei al fine del contenimento e contrasto alla diffusione del Covid 19 tra la popolazione civile.

Il colonnello Impegno ha poi ricordato gli importanti risultati raggiunti nel campo della formazione specialistica, specie per i manutentori di aeromobili il cui percorso didattico è stato interamente rivisto con straordinaria attenzione verso i processi di qualità ed il potenziamento delle infrastrutture didattiche di recente arricchite anche con l’acquisizione di un hangar di addestramento presso il 9° Stormo di Grazzanise dotato di tre velivoli per la manutenzione pratica, un AMX, un SF260 e un OH-500. “In quest’ultimo anno – ha precisato Impegno – sono stati rimossi gli ostacoli allo sviluppo di questa scuola con il comodato d’uso per 60 anni del centro polifunzionale e l’approvazione del progetto di rilocazione da parte della Soprintendenza.

Risultati frutto di intenso lavoro anche diplomatico con le istituzioni locali, in particolare il sindaco di Caserta Carlo Marino, sempre al nostro fianco”. Risultati a cui si va ad aggiungere il cantiere per il “Villaggio Azzurro” presso l’ex ospedale militare.

Il Col.  Impegno si è poi rivolto ai frequentatori di corso della Scuola Specialisti: “Vi auguro un futuro sereno e ricco di soddisfazioni nella nostra Forza Armata. Siate protagonisti della vostra vita professionale, siate orgogliosi di appartenere ad una straordinaria famiglia in azzurro al servizio del Paese”.

Una convenzione con l’Università

Ed ultimo atto del comando di Impegno è stato l’accordo sottoscritto con l’Università Vanvitelli ed il Rettore Gianfranco Nicoletti per il riconoscimento europeo del percorso di formazione della scuola. L’intesa consentirà ai futuri specialisti dello storico istituto militare casertano di vedersi riconosciuti, anche dall’Università, i crediti formativi del biennio che dunque equivarranno a circa un biennio del corso di laurea triennale in Ingegneria Aerospaziale-Meccanica-Energetica, erogato dal Dipartimento di Ingegneria dell’Università Vanvitelli.

Al termine del biennio presso la Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare di Caserta, i frequentatori potranno continuare i loro studi presso la Vanvitelli per conseguire la laurea triennale in Ingegneria con un unico ulteriore anno integrativo. “L’obiettivo – ha dichiarato il Generale Frigerio – è quello di favorire l’integrazione dei reciproci percorsi formativi per valorizzare le competenze tecniche dei nostri frequentatori attraverso la collaborazione diretta della Scuola Specialisti A.M. con il Dipartimento di Ingegneria dell’Università.

In tale ambito sarà possibile anche affidare specifici incarichi didattici al personale docente e ricercatore dell’Università della Campania “Luigi Vanvitelli” oltre che offrire delle opportunità curriculari aggiuntive ai nostri corsisti, futuri specialisti dell’Aeronautica Militare. La stipula dell’Accordo di oggi è la risultanza della convergenza di volontà dell’Ateneo e del Comando Scuole dell’Aeronautica Militare, di lavorare con spirito collaborativo e nella direzione della crescita comune, in una prospettiva di sistema Paese”.

“Questo accordo – ha aggiunto il Rettore Nicoletti –  rafforza la sinergia e l’integrazione tra due istituzioni del medesimo territorio, impegnate entrambe nella formazione, e rappresenta una concreta occasione per potenziare e ampliare le conoscenze dei militari dell’Aeronautica  contribuendo anche a incrementare il numero totale di laureati a livello europeo. L’intesa firmata oggi è un ulteriore passo in avanti verso la concretizzazione di un proficuo rapporto di collaborazione con la Scuola Specialisti che da sempre affianca l’Ateneo in numerose attività”.

Il nuovo comandante Sassara: “Siate protagonisti della formazione”

Nel corso del suo primo intervento nella scuola casertana il colonnello Sassara, che assume il comando della Scuola Specialisti a 255 giorni dal centenario dell’Aeronautica Militare (28 marzo 2023), ha ringraziato il Comandante delle Scuole/3^ Regione Aerea di Bari per la fiducia accordatagli  e il colonnello Impegno per “il prezioso supporto e l’incondizionata disponibilità”.

Il Comandante subentrante si è poi rivolto al personale della Scuola Specialisti cui è chiesto di operare nel campo della formazione professionale per affermare: “il valore della persona, per costruire le competenze, per realizzare le condizioni affinché ciascuno possa sviluppare un proprio percorso di crescita e realizzazione umana, sociale e professionale. E’ quindi in tale ottica che mi aspetto che tutti voi, uomini e donne della Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare, vi sentiate parte di questa squadra che custodisce ed interpreta con passione e competenza il valore della formazione.

Siate i protagonisti della formazione. Sarò in mezzo a voi, tra i frequentatori dei corsi, con il solo scopo di mettere tutti nelle condizioni migliori per operare ed imparare poiché il “fare squadra” ci consentirà di affrontare le sfide che ci attendono in modo coeso e con unità di intenti”.

Frigerio: “Alzare l’asticella per il volo verso il futuro”

A concludere la cerimonia è stato il Generale di Squadra Aerea Silvano Frigerio, Comandante delle Scuole dell’Aeronautica Militare/3^ Regione Aerea, nel suo discorso, dopo aver salutato la Bandiera d’Istituto della Scuola, decorata di Medaglia di Bronzo al valor civile e le autorità presenti in rappresentanza delle Istituzioni e della società civile di Caserta e Provincia, ha ripercorso le tappe e gli importanti obiettivi raggiunti dalla Scuola Specialisti, nei ultimi due anni, fra i quali particolare rilievo assume l’integrale revisione del percorso formativo e addestrativo dei manutentori di aeromobili sviluppato ai sensi della normativa europea e tutti i conseguenti potenziamenti nelle infrastrutture e dotazioni a supporto della formazione e dell’addestramento.

Il Gen. S.A. Frigerio, dopo aver ringraziato il Col. Impegno per il lavoro svolto, rivolgendosi al Comandante subentrante ha dichiarato: “Il futuro ci prospetta scenari sempre più complessi ed in continua evoluzione, sfide imprevedibili cui dobbiamo rispondere; ciò impone un miglioramento continuo, anche nel settore della formazione, con l’obiettivo di fornire ai nostri frequentatori quelle conoscenze e quelle competenze che potranno consentire loro di uscire dalla Scuola “plug and play”, ossia immediatamente impiegabili presso i reparti operativi di assegnazione.

A te, dunque, il task di andare oltre, guardare sempre avanti e – come si usa dire – alzare ancora un po’ l’asticella, continuando il “volo verso il futuro”, come recita il motto del Centenario dell’Aeronautica Militare che si celebrerà il prossimo anno…”. La cerimonia si è poi conclusa con la tradizionale firma dell’albo d’onore da parte del Comandante delle Scuole dell’Aeronautica Militare/3^ Regione Aerea.

Il vicesindaco Casale: “Scuola specialisti eccellenza unica”

“Ho partecipato davvero con orgoglio alla cerimonia di cambio al vertice della Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare. Il Colonnello Roberto Impegno durante il suo periodo di comando della Scuola è riuscito a trasmettere a tutti i casertani e non solo la forza, l’energia e la straordinaria professionalità delle donne e degli uomini della Scuola Specialisti.

Come Amministrazione comunale – ha commentato il vicesindaco di Caserta, Emiliano Casale – abbiamo lavorato in sinergia per risolvere i problemi storici relativi ai locali e agli spazi occupati dall’Aeronautica Militare. Oggi tutto questo è stato superato, senza se e senza ma. L’impegno profuso dal personale della Scuola sotto il comando del Colonnello Impegno è stato davvero importante per affrontare dapprima l’emergenza Covid-19 e, poi, l’emergenza della guerra in Ucraina.

Due fasi storiche particolarmente critiche che sono state gestite in maniera esemplare. Al grazie al Colonnello Impegno per quanto fatto per la nostra Caserta – ha concluso il vicesindaco Casale – non può che seguire il mio più caloroso augurio al subentrante Comandante della Scuola Specialisti, Colonnello Francesco Sassara, che, ne sono certo, saprà valorizzare ulteriormente quell’eccellenza unica che è la Scuola Specialisti”.

casertanews.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!