Finanziere morto in casa con la compagna: «L’ha uccisa e si è sparato alla testa». Trovata una lettera d’addio

Finanziere morto in casa con la compagna: «L’ha uccisa e si è sparato alla testa». Trovata una lettera d’addio

Un maresciallo della Guardia di Finanza e la sua compagna sono stati trovati morti in casa in via del Portico Placidiano, all’Isola Sacra, frazione di Fiumicino, Roma.

A trovare i cadaveri è stata una collega, tenente della GdF di Fiumicino, che si è preoccupata per non aver sentito né visto a lavoro il suo sottoposto ed è andata a trovarlo a casa.

Arrivata sul posto, si è trovata davanti la scena terribile. La tenente ha chiamato subito i sanitari del 118 ma per entrambi non c’era più niente da fare. Successivamente sul posto sono giunti gli uomini della Scientifica per i rilievi ed è stato avvisato il magistrato competente della procura di Civitavecchia.

In casa trovata una lettera in cui sarebbero scritti i motivi del folle gesto: la lettera era accanto ai corpi del maresciallo e della compagna.

Poche righe per spiegare problemi economici e ora al vaglio degli inquirenti. 

Per le indagini procede la Guardia di finanza con il supporto del Commissariato di Fiumicino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!