fbpx
Torna il tetto agli stipendi dei vertici militari e della Pa. Approvato emendamento alla Camera. Mattarella: “norma inopportuna”

Torna il tetto agli stipendi dei vertici militari e della Pa. Approvato emendamento alla Camera. Mattarella: “norma inopportuna”

Prima di leggere l'articolo lascia un "mi piace" alla nostra pagina Facebook per rimanere aggiornato sulle ultime notizie

Salta alla Camera la deroga al tetto di 240mila euro per gli stipendi per i dirigenti della Pubblica amministrazione.

La commissione Bilancio della Camera ha infatti approvato l’emendamento soppressivo della norma introdotta ieri nel dl aiuti bis dal Senato. 

https://www.infodivise.it/regalino-dal-senato-ai-vertici-delle-forze-armate-e-della-pubblica-amministrazione-salta-il-tetto-dei-240-mila-euro-il-testo/

Anche il Capo dello Stato avrebbe giudicato inopportuna la norma contenuta nel decreto Aiuti bis che abroga il tetto agli stipendi, attualmente fissato a 240 mila euro, e che regola il “Trattamento economico delle cariche di vertice delle Forze armate, delle Forze di polizia e delle pubbliche amministrazioni’.

Il Presidente Sergio Mattarella, si è appreso in ambienti parlamentari, avrebbe anche lui espresso – in una conversazione con il premier Mario Draghi – perplessità su una norma “inopportuna”, soprattutto in un momento in cui gli italiani stanno faticando per la crisi energetica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!