fbpx
Rebibbia e Regina Coeli, detenuti armati minacciano e colpiscono agenti di Polizia Penitenziaria

Rebibbia e Regina Coeli, detenuti armati minacciano e colpiscono agenti di Polizia Penitenziaria

Dopo quanto e successo nel Carcere di Regina Coeli solo una settimana fa con il sequestro e aggressione ad un agente della Polizia Penitenziaria da parte di due detenuti, ieri, nel primo pomeriggio anche nell’altro istituto romano, quello di Rebibbia, ha registrato un altro episodio di violenza.

Un detenuto rustretto nel reparto G12 ha afferrato alle spalle un poliziotto e gli ha puntato contro un punteruolo artigianale per appropriarsi delle chiavi della sezione.

Solo grazie alla professionalità di altri agenti intervenuti é stato ripristinato l’ordine all’interno della sezione detentiva.

Ogni giorno giungono notizie di aggressioni a donne e uomini del Corpo in servizio negli Istituti penitenziari – dichiara il Sindacato di Polizia Penitenziaria SINAPPE – la situazione nelle nostre carceri resta allarmante e la realtà è che i Poliziotti penitenziari continuano ad essere aggrediti senza alcun motivo o ragione, non può più tardare un energico intervento dei vertici dell’Amministrazione Penitenziaria e del Ministero della Giustizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!