web analytics
INFODIVISE > Polizia locale > Poliziotto di comunità a Bologna: l’Amministrazione comunale riporta gli agenti della Polizia Locale al centro delle piazze

Poliziotto di comunità a Bologna: l’Amministrazione comunale riporta gli agenti della Polizia Locale al centro delle piazze

Polizia locale Bologna
Prima di leggere l'articolo lascia un "mi piace" alla nostra pagina Facebook per rimanere aggiornato sulle ultime notizie

“Dopo lo spazzino di quartiere ecco il poliziotto di comunità: in tutti i quartieri i cittadini avranno un volto amico a cui rivolgersi direttamente”. L’amministrazione comunale di Bologna ‘supera’ e riporta il confronto con gli agenti della Polizia Locale al centro delle piazze.

“Avremo una presenza capillare degli operatori, una presenza rassicurante – hanno svelato il sindaco Matteo Lepore e la Capo di Gabinetto con delega alla Sicurezza, Matilde Madrid -. Ci saranno da settembre servizi appiedato in uniforme con personale dedicato. Inoltre una volta a settimana in ogni quartiere ci sarà un ufficio mobile della Polizia Locale, ben riconoscibile e appositamente attrezzato”.

Il calendario della presenza dell’ufficio sarà divulgato a inizio settembre. Questo lo stanziamento dei fondi che va a che oltre il poliziotto di comunità: 250mila euro per progetti di zona in chiave di prevenzione nei sei quartieri, 213mila euro per potenziamento street tutor e bagni pubblici grazie all’accordo con la Regione, 1 milione di euro per estendere le telecamere di sicurezza in città grazie al cofinanziamento di 500mila euro del Viminale.

ilrestodelcarlino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!