INFODIVISE > Forze di Polizia > Mafia, Meloni: “Carcere duro uno strumento fondamentale. Lo Stato non arretra”

Mafia, Meloni: “Carcere duro uno strumento fondamentale. Lo Stato non arretra”

carcere duro mafia meloni
Prima di leggere l'articolo lascia un "mi piace" alla nostra pagina Facebook per rimanere aggiornato sulle ultime notizie

“Il più grande insegnamento che ci ha lasciato Salvia” è stato quello di “non fare ciò che conviene o che è più utile ma solo ciò che è giusto”. Così Giorgia Meloni in un passaggio del suo messaggio del a Padre Maurizio Patriciello, Parroco della Parrocchia di San Paolo Apostolo di Caivano (Napoli), in occasione della Santa Messa in memoria di Giuseppe Salvia, vicedirettore del carcere di Poggioreale a Napoli, ucciso il 14 aprile 1981.

“E per noi è stato giusto garantire che la normativa antimafia, a partire dal carcere duro, immaginata e costruita da Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, potesse continuare ad operare e ad essere uno strumento fondamentale nelle mani dello Stato per combattere la criminalità organizzata”. “Un segnale chiaro e forte per dire che lo Stato c’è e non intende arretrare. La battaglia contro ogni mafia prosegue e noi faremo ogni cosa possibile per vincerla”, aggiunge il premier.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!