web analytics
INFODIVISE > Carabinieri > Inchiesta Rinascita Scott, il Tar reintegra il Colonnello dei carabinieri Giorgio Naselli

Inchiesta Rinascita Scott, il Tar reintegra il Colonnello dei carabinieri Giorgio Naselli

Colonnello naselli giorgio
Prima di leggere l'articolo lascia un "mi piace" alla nostra pagina Facebook per rimanere aggiornato sulle ultime notizie

L’ex comandante provinciale dell’Arma a Teramo, Giorgio Naselli, coinvolto tre anni fa nell’ inchiesta Rinascita Scott, è stato reintegrato, nel suo ruolo di tenente colonnello dei Carabinieri. In occasione dell’operazione anti ‘ndrangheta portata avanti dalla Procura di Catanzaro finì agli arresti e attualmente è sotto processo. Tra i reati contestati: rivelazione di segreto d’ufficio, abuso d’ufficio aggravato dalle finalità mafiose e utilizzazione del segreto d’ufficio.

La reintegra è stata decisa dal Tar del Lazio poiché nel corso dell’istruttoria erano state annullate prima le ordinanze cautelari e poi erano cadute tutte le accuse d’abuso d’ufficio, dell’aggravante mafiosa e dell’utilizzazione del segreto d’ufficio per favorire elementi della ‘ndrangheta.

L’ufficiale resta allo stato attuale sotto processo per la sola rivelazione di segreto d’ufficio. Tuttavia i giudici, anche nella richiesta di rinvio a giudizio, hanno escluso che Naselli abbia mai voluto favorire organizzazioni criminali. La sanzione disciplinare della perdita del ruolo e del grado era frutto di quelle accuse poi cadute e quindi, come ha dimostrato l’avvocato Lettieri, andava cancellata col reintegro nel grado.

lacnews24.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!