Esercito Italiano: nuovo bando per il reclutamento di 4.000 VFP 1

Esercito Italiano: nuovo bando per il reclutamento di 4.000 VFP 1

Un nuovo bando è stato pubblicato del Ministero della Difesa per il reclutamento nell’esercito di 4.000 VFP 1.

1. Per il 2021 e’ indetto il reclutamento nell’Esercito di 4.000 VFP 1, ripartiti nei seguenti due blocchi di incorporamento:

a) 1° blocco, 2.000 posti, di cui: 1.907 per incarico principale che sara’ assegnato/a dalla Forza armata; 20 per incarico principale «Elettricista Infrastrutturale» (al termine della fase basica di formazione prevista per i VFP 1); 20 per incarico principale «Idraulico Infrastrutturale» (al termine della fase basica di formazione prevista per i VFP 1);
20 per incarico principale «Muratore» (al termine della fase basica di formazione prevista per i VFP 1); 20 per incarico principale «Falegname» (al termine della fase basica di formazione prevista per i VFP 1); 10 per incarico principale «Fabbro» (al termine della fase basica di formazione prevista per i VFP 1); 3 per incarico principale «Meccanico di mezzi e piattaforme» (al termine della fase basica di formazione prevista per i VFP 1).
La domanda di partecipazione può essere presentata dal 9 giugno 2021 all’8 luglio 2021, per i nati dall’8 luglio 1996 all’8 luglio
2003, estremi compresi;

b) 2° blocco, 2.000 posti, di cui: 1.907 per incarico principale che sara’ assegnato/a dalla Forza armata; 20 per incarico principale «Elettricista Infrastrutturale» (al termine della fase basica di formazione prevista per i VFP 1); 20 per incarico principale «Idraulico Infrastrutturale» (al termine della fase basica di formazione prevista per i VFP 1); 20 per incarico principale «Muratore» (al termine della fase basica di formazione prevista per i VFP 1); 20 per incarico principale «Falegname» (al termine della fase basica di formazione prevista per i VFP 1); 10 per incarico principale «Fabbro» (al termine della fase basica di formazione prevista per i VFP 1); 3 per incarico principale «Meccanico di mezzi e piattaforme» (al termine della fase basica di formazione prevista per i VFP 1);                                                                                                                                                                                                                                                    La domanda di partecipazione può essere presentata dal 18 settembre 2021 al 17 ottobre 2021, per i nati dal 17 ottobre 1996 al 17 ottobre 2003, estremi compresi;

2. Il 10% dei posti disponibili e’ riservato alle seguenti categorie previste dall’art. 702 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66: diplomati presso le Scuole Militari; assistiti dell’Opera nazionale di assistenza per gli orfani dei militari di carriera dell’Esercito; assistiti dell’Istituto Andrea Doria, per l’assistenza dei familiari e degli orfani del personale della Marina Militare; assistiti dell’Opera nazionale figli degli aviatori; assistiti dell’Opera nazionale di assistenza per gli orfani dei militari dell’Arma dei Carabinieri; figli di militari deceduti in servizio. In caso di mancanza, anche parziale, di candidati idonei appartenenti alle suindicate categorie di riservatari, i relativi posti saranno devoluti agli altri concorrenti idonei, secondo l’ordine di graduatoria.

DOMANDA DI AMMISSIONE

3. Le domande devono essere presentate, entro i termini previsti, secondo la modalita’ specificata nel successivo art. 4.

4. E’ ammessa la presentazione di domande di reclutamento per i due blocchi, e nel rispetto delle date di scadenza stabilite per ognuno di essi.

5. Per ogni blocco i candidati parteciperanno per i posti per incarico principale che sara’ assegnato/a dalla Forza armata e, qualora in possesso dei relativi requisiti, potranno esprimere il gradimento a concorrere per uno dei posti previsti per incarico di «Elettricista Infrastrutturale», «Idraulico Infrastrutturale», «Muratore», «Falegname», «Fabbro» e «Meccanico di mezzi e piattaforme». I candidati che hanno proposto domanda esprimendo il gradimento di cui sopra: qualora idonei vincitori per il settore «canalizzato» richiesto saranno assegnati a detto settore d’impiego; qualora idonei non vincitori per il settore «canalizzato», saranno collocati nella graduatoria generale di cui al successivo art. 6, lettera c), e assegnati, se vincitori, ai posti per incarico principale che sara’ assegnato/a dalla Forza armata.

6. Resta impregiudicata per l’Amministrazione della difesa la facolta’, esercitabile in qualunque momento, di revocare il presente bando di reclutamento, variare il numero dei posti, modificare, annullare, sospendere o rinviare lo svolgimento delle attivita’ previste dal presente bando, in ragione di esigenze attualmente non valutabili ne’ prevedibili, ovvero in applicazione di leggi di bilancio dello Stato o finanziarie o di disposizioni di contenimento della spesa pubblica. In tal caso, l’Amministrazione della difesa ne dara’ immediata comunicazione nel sito internet del Ministero della difesa (www.difesa.it, area siti di interesse e approfondimenti, link concorsi e scuole militari e successivo link reclutamento volontari e truppa), che avra’ valore di notifica a tutti gli effetti per gli interessati. In ogni caso la stessa Amministrazione provvedera’ a formalizzare la citata comunicazione mediante avviso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – 4ª serie speciale.

7. Nel caso in cui l’Amministrazione eserciti la potesta’ di auto-organizzazione prevista dal comma precedente, non sara’ dovuto alcun rimborso pecuniario ai candidati circa eventuali spese dagli stessi sostenute per la partecipazione alle selezioni concorsuali.

LEGGI IL BANDO COMPLETO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!