fbpx
Concorsi Polizia di Stato: in Gazzetta il bando per 1.381 allievi agenti

Concorsi Polizia di Stato: in Gazzetta il bando per 1.381 allievi agenti

In Gazzetta Ufficiale numero 40 del 20 maggio 2022 è stato pubblicato il bando di concorso per il reclutamento di oltre mille allievi agenti della Polizia di Stato. 

Il concorso non è però aperto a tutti ma solo ai volontari in ferma prefissata annuale o quadriennale ovvero rafferma annuale in servizio o in congedo.

Si tratta di un’ottima opportunità per i militari volontari che vogliono intraprendere la carriera in Polizia. Vediamo quali sono i requisiti, come si svolgerà il concorso e come fare domanda.

Concorso agenti Polizia di Stato: i posti messi a disposizione e requisiti

Il concorso prevede il reclutamento di 1.381 allievi agenti della Polizia di Stato riservato ai cittadini italiani che alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda si trovano in una delle seguenti condizioni:

  • volontario in ferma prefissata di un anno (VFP1) in servizio da almeno 6 mesi o in rafferma annuale;
  • volontario in ferma prefissata di un anno (VFP1) collocato in congedo al termine della rafferma annuale;
  • volontario in ferma quadriennale (VFP4) in servizio o in congedo.

Tra questi posti 14 sono riservati ai volontari delle forze armate in possesso dell’attestato di bilinguismo di lingua italiana e tedesca di livello di competenza B2. A partecipare ai posti riservati anche i candidati in possesso dell’attestato di bilinguismo che non hanno prestato servizio militare purché in possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consente l’accesso alla carriera universitaria.

Altri principali requisiti per partecipare al concorso sono:

  • cittadinanza italiana;
  • godimento diritti civili e politici;
  • aver compiuto il diciassettesimo anno e non aver superato il ventiseiesimo;
  • diploma scuola secondaria di secondo grado;
  • idoneità ed efficienza fisica.

Concorso agenti Polizia di Stato: come fare domanda

La domanda andrà presentata esclusivamente in modalità telematica accedendo alla sezione concorsi dal sito della Polizia di Stato. Il termine perentorio per la presentazione della domanda è il 20 giugno 2022.

Per poter accedere alla procedura informatica il candidato dovrà autenticarsi tramite Spid o Carta d’Identità elettronica. Oltre ai dati anagrafici il candidato dovrà anche dichiarare i servizi prestati in qualità di volontario in ferma prefissata indicando la forza armata, la data di decorrenza dell’arruolamento e se si trova attualmente in servizio o in congedo.

I candidati dovranno poi tempestivamente consegnare copia della ricevuta di invio della domanda al proprio comando di appartenenza.

Concorso agenti Polizia di Stato: fasi del concorso

La procedura di reclutamento seguirà diverse fasi che sono:

  • prova scritta;
  • prova di efficienza fisica;
  • accertamento idoneità psico-fisica e attitudinale;
  • valutazione titoli.

La prova scritta consisterà nel rispondere ad un questionario con domande a risposta multipla. Gli argomenti affrontati saranno di cultura generale più l’accertamento della conoscenza della lingua inglese e dei dispositivi informatici. Al termine della prova sarà stilata una graduatoria e ad essere convocati per le prove di efficienza fisica saranno i primi 2.800 candidati risultati idonei.

In caso di parità di punteggio con l’ultimo convocato, saranno convocati tutti quelli con lo stesso punteggio in sovrannumero. La prova di efficienza fisica si baserà su tre esercizi: corsa 1.000 metri, salto in alto e piegamenti sulle braccia.

Per la corsa di 1.000 metri i tempi per risultare idonei dovranno essere al massimo di 3’55’’ per gli uomini e 4’55’’ per le donne. Per il salto in alto il punteggio minimo dovrà essere di 1,20 metri per gli uomini e 1 metro per le donne. I candidati avranno a disposizione 3 tentativi. I piegamenti sulle braccia per gli uomini almeno 15 per le donne 10 in massimo 2 minuti senza interruzioni.

Chi passa le prove fisiche sarà chiamato per l’accertamento dei requisiti fisici, psichici ed attitudinali. A quel punto agli idonei saranno valutati i titoli di preferenza che ne sono diversi.

Al termine sarà stilata la graduatoria finale e i vincitori al concorso saranno ammessi a frequentare il corso di formazione per allievi agenti della Polizia di Stato.

Terminata la fase di formazione i candidati saranno assegnati in servizio in una Regione diversa da quella di origine, residenza comprese quelle limitrofe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!