fbpx
“Arretrati del triennio 2019-2021 ancora non pagati. Contratto inapplicato, dove sono i fondi già stanziati?”

“Arretrati del triennio 2019-2021 ancora non pagati. Contratto inapplicato, dove sono i fondi già stanziati?”

Prima di leggere l'articolo lascia un "mi piace" alla nostra pagina Facebook per rimanere aggiornato sulle ultime notizie

Fsp Polizia scrive a Lamorgese: “Arretrati del triennio 2019-2021 ancora non pagati. Contratto inapplicato, dove sono i fondi già stanziati?”

“Gli arretrati relativi al triennio 2019-2021, e dunque le somme dovute per lavoro svolto ben quattro anni fa, non sono stati ancora pagati al personale della Polizia di Stato. Si tratta di soldi già stanziati e che avrebbero dovuto essere corrisposti da luglio scorso, ma inspiegabilmente ancora nessuno dei poliziotti a cui spettano li ha ricevuti. Questa, oltre tutto, è solo una delle previsioni del contratto, già scaduto, rimaste inapplicate. Ora ricevere delle spiegazioni e correre ai ripari ci pare doveroso”.   

Così Valter Mazzetti, Segretario Generale Fsp Polizia di Stato, a proposito di una lettera inviata al ministro Luciana Lamorgese in merito al contratto di lavoro 2019-2021, sottoscritto a dicembre 2021, in cui è stato previsto che agli appartenenti alle Forze armate e alle Forze di polizia a ordinamento civile e militare vengano corrisposti, in riferimento agli arretrati relativi agli anni in questione, importi una tantum che, per gli appartenenti alla Polizia, sono pari a 376,46 euro lordi.

“E’ stato inoltre previsto – aggiunge Mazzetti – l’aggiornamento delle tariffe delle competenze accessorie con relativi arretrati, anche in questo caso non ricevuti dagli operatori della Polizia di Stato ma, ad esempio, prontamente corrisposti dalla sola Arma dei carabinieri che, con grande lungimiranza, ha fatto in modo da non dipendere interamente da NoiPA.

Non un solo interlocutore istituzionale interpellato si è detto in grado di dare una spiegazione per questo ritardo inaccettabile, eppure le somme in questione sono state adeguatamente coperte dagli stanziamenti contenuti nella legge di bilancio e verificati dagli organismi di controllo. Urge, dunque, un intervento affinché le competenze relative a un contratto ormai scaduto vengano immediatamente erogate agli aventi diritto, e si avvii un procedimento che consenta a tutte le Forze del Comparto di affrancarsi da NoiPA. La dignità di 100.000 poliziotti dovrà pur valere qualcosa per chi governa il Paese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!